Concorso di Poesia "Premio Masio Lauretti" - Medico Chirurgo (1951- 2001), indetto dall'Associazione "Pellicano"

Siamo felici di rendere noto che la classe 2^ C della Scuola Secondaria di Primo Grado si onora di un'altra vincita, avendo partecipato al Concorso letterario "Premio Masio Lauretti".
Ha ottenuto una menzione di merito con la poesia "Il mio sogno...vorrei!".
La poesia verrà inserita nell'antologia del premio e il volume sarà disponibile dal 27 Maggio, giorno in cui avverrà la premiazione presso la Biblioteca Comunale di Aprilia (LT).
Riportiamo, di seguito, la poesia vincitrice e parte della comunicazione di vincita arrivata a scuola.
* * * * *
Dopo aver letto le centinaia di poesie che hanno partecipato alla terza edizione del Premio Nazionale di Poesia Masio Lauretti, siamo felici di rendere noti i nomi dei vincitori, dei menzionati e dei selezionati per l’antologia.
Il giorno della premiazione è fissato per
DOMENICA 27 MAGGIO alle ore 10:30 presso la Sala Manzù
della Biblioteca Comunale di Aprilia (LT)
(Via Guglielmo Marconi).
Tutti i partecipanti sotto elencati, con le relative poesie, saranno presenti nell’antologia del premio; volume che sarà disponibile dal giorno 27 maggio. I vincitori potranno ritirare i premi solo di persona, oppure da terzi presentando delega scritta.
Gli elaborati sono stati esaminati dalla seguente giuria:

Franca Palmieri: Prof.ssa di Lettere Scuole Secondaria di I Grado, Presidente del Premio;
Beppe Costa: Scrittore, Editore;
Giada Lauretti: Medico Chirurgo-Neuropsichiatra Infantile-Psicoterapeuta-Supervisore EMDR;
Antonella Rizzo: Pedagogista, Docente, Scrittrice;
Francesca Barbaliscia: Assessore Pubblica Istruzione e Cultura del Comune di Aprilia
Stefania Battistella: segretario del premio senza diritto di voto.

Sezione A: scuole medie
Premiati in ORDINE ALFABETICO; IL POSIZIONAMENTO EFFETTIVO VERRA’ SVELATO IL GIORNO DELLA PREMIAZIONE
Menzioni di Merito
Alessia Accardi Fonseca – Numeri
I.C. Polo 3 “Galileo Galilei” (Casarano – LE) – Il mio sogno…vorrei
Giada Cariati – La Cenere piangente
Valentina Coletta – Noi
Maria Alexandra Falcaru – L’indifferenza
Manuel Gasparotto – L’anima buia
Simone Profili – Blu oltremare

*********************
IL MIO SOGNO. . . VORREI. . .
Madre. . .
Dimmi perché uno sparo è più forte di una parola.
Dimmi perché quello sparo lontano mi ha ferito.
Madre. . .
Io non ho paura!
Voglio portare la pace nel mondo!
La mia, la nostra voce saranno i fiori del cambiamento.
La mia penna aprirà quella magica porta di un mondo speciale.
Madre. . .
I proiettili hanno fallito!
Le nostre urla non li hanno fermati,
ma le nostre parole non li faranno più partire.
Madre. . .
Perché tutti vogliono la pace,
ma nessuno si impegna per averla?
Figlia mia. . .
L’uomo non mantiene più le sue promesse,
ha costruito un arma che non sa più controllare.
L’egoismo e la ricchezza hanno oscurato il suo cuore.
L’avidità di pochi ha colpito tutti.
Figlia mia. . .
Tra bombe e fucili la morte cammina!
Solo la pace fa sorridere il mondo
Solo la pace è un dono da ricevere,
è un’opera da costruire.
Figlia mia. . .
Ho visto bambine con la coroncina in testa e l’abito bianco,
con le lacrime dell’innocenza e della fanciullezza perdute.
Figlia mia. . .
Quanti bambini poveri,
e la miseria da una goccia d’acqua è diventata un oceano di tristezza.
Figlia mia. . .
Soltanto se spargi la voglia di amare,
se crei un ponte distante dall’odio,
se semini luce nei cuori degli uomini,
se dai al mondo il meglio di te,
potrai trovare il senso della vita.

Istituto comprensivo Polo 3
Casarano (LE)
2aC


http://www.polo3casarano.gov.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1457:concorso-di-poesia-premio-masio-lauretti-medico-chirurgo-1951-2001-indetto-dall-associazione-pellicano&catid=28&Itemid=111

Notizia pubblicata da:

VIALE STAZIONE Casarano - CM LEAA86102X

VIA IV NOVEMBRE Casarano - CM LEAA861031