Marche

Le Marche sono una regione a statuto ordinario, situate nel centro dell'Italia e delimitate a est dal mare Adriatico, a nord dall'Emilia Romagna e da San Marino, a sud dall'Abruzzo e a ovest dall'Appennino Umbro-Marchigiano, che disegna il confine con Umbria, Toscana e Lazio. Ancona è il capoluogo di provincia.
Il paesaggio si presenta molto vario: andando da est verso ovest, si passa da tratti di costa sabbiosa o montuosa tra i più prestigiosi d'Italia, come quelli di Senigallia, Ancona, Civitanova, San Benedetto, a scenari collinari, dominati da boschetti, e campagnoli, con larghi appezzamenti di terra coltivati, per arrivare alle zone più interne con monti di altezze discrete, come il monte Vettore, il più alto della regione. Non bisogna poi dimenticare il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, una delle mete turistiche di maggiore interesse per gli escursionisti e gli amanti della montagna, e le Grotte di Frasassi, sempre affollate da turisti di tutte le nazionalità.
Le Marche hanno una lunga storia e forse l'unico vero periodo di unità si ebbe nell'Età del Ferro, sotto i Piceni, poi nel IV secolo a.C. i Galli occuparono la parte settentrionale e i Greci quella meridionale, fondando Ancona. Dopo una serie di rivolte e guerre civili, i romani riuscirono ad impadronirsi dell'intera regione, prima di una nuova spartizione tra Longobardi e Bizantini all'inizio del Medioevo. Il resto della storia della regione si lega fortemente allo Stato Pontificio, sotto cui nei secoli sono fioriti tanti comuni di spicco.
Dal punto di vista dell'istruzione, le Marche sono una regione in cui la scuola funziona abbastanza bene, visto che il livello di istruzione è leggermente superiore rispetto alla media nazionale, la percentuale di laureati è superiore al 10% e pure il tasso di analfabetismo è ridotto a circa l'1% della popolazione.
Andando ad analizzare nel dettaglio l'evoluzione dell'istruzione negli ultimi cinquant'anni, tra i tanti numeri che testimoniano una crescita esponenziale dell'alfabetizzazione spiccano quelli che riguardano i laureati, passati dall'1,6% al 12%, mentre gli adulti senza titolo sono calati dal 40% al 9,2%. Questi dati diventano ancora più eloquenti se si considera che i meno alfabetizzati sono per l'84% persone sopra i 65 anni.
Ovviamente il livello di formazione non è omogeneo e nelle zone dove sorgono importanti università, come Urbino, Camerino, Ancona e Macerata, le percentuali di alfabetizzazione crescono, mentre nelle tante zone rurali della regione i numeri sono un po' più contenuti. In Italia, analizzando i dati relativi ai diplomati sopra i 19 anni, riescono a fare meglio delle Marche solo Molise, Basilicata, Lazio e Umbria.

Nella regione Marche (Italia Centrale) ci sono un totale di 2005 scuole pubbliche, suddivise nelle seguenti provincie

Marche in dettaglio:

Ancona è il capoluogo della regione Marche
Sito web: http://www.regione.marche.it/